800 892 948 NUMERO VERDE GRATUITO ATTIVO IN TUTTA ITALIA assistenza@ilrisarcimentosanitario.it

Qui sotto trovi le risposte alle domande più frequenti che ci vengono fatte in fase di colloquio preliminare

Credo di essere stato vittima di un caso di malasanità. Come devo procedere per ottenere il giusto risarcimento?

È bene fare una premessa: la maggior parte dei casi ritenuti di malasanità in realtà non lo sono. Pertanto, il primo consiglio, è di sottoporre all’attenzione del nostro team specializzato il caso concreto unitamente a tutta la documentazione medica in tuo possesso. Se saranno effettivamente ravvisati gli estremi di una responsabilità del medico e/o dell’ente ospedaliero allora sarà nostra cura porre in essere tutte le azioni necessarie per ottenere il giusto risarcimento.

È davvero gratuito il vostro operato o ci sono costi nascosti?

La trasparenza è uno dei principi cardine che guidano la nostra attività. Tutta l’attività del nostro team non comporta nessuna spesa da parte del cliente: la fase preliminare di studio, l’attività stragiudiziale e l’eventuale attività giudiziaria non comporterà alcun esborso da parte del cliente. Il compenso, previamente concordato in proporzione alla richiesta risarcitoria avanzata, sarà dovuto solo ed esclusivamente nel caso in cui si riesca ad ottenere il risarcimento. Per questo motivo lo studio si preoccupa di patrocinare solo vertenze che appaiono fondate sia sotto il profilo medico-legale che giuridico.

In che cosa consiste l’esame preliminare? Di cosa abbiamo bisogno

L’esame preliminare consiste in una approfondita valutazione della vicenda che ha interessato il cliente che si ritiene vittima di un caso di malasanità. L’analisi viene svolta congiuntamente dal medico legale (specialista nella branca in cui si sarebbe verificato l’errore medico) e dagli avvocati che valuteranno se ci sono tutti gli elementi configurabili la cd. responsabilità sanitaria. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno sono le cartelle cliniche e tutta la documentazione medica in tuo possesso. Il team valuterà attentamente tale documentazione e pianificherà la strategia legale da intraprendere per farti avere il giusto risarcimento nel minor tempo possibile.

Quanto tempo occorre per ottenere il risarcimento?

Dipende. I fattori da tenere in considerazione sono molteplici e variano principalmente in funzione dell’atteggiamento tenuto dalle controparti (medici e/o struttura ospedaliera) nella risoluzione della controversia. Ad onor del vero, ultimamente si registra un atteggiamento piuttosto collaborativo dei responsabili che, in caso di errore medico, si mostrano disponibili a definire la controversia stragiudizialmente. In tale ultima ipotesi, la controversia si conclude positivamente nel giro di pochi mesi mentre, in caso di vertenza giudiziaria, la sentenza viene emessa dalla competente Autorità Giudiziaria mediamente entro i tre anni dall’introduzione del giudizio

Cosa posso fare nel caso in cui il medico o la struttura ospedaliera non vogliono consegnarmi le cartelle cliniche o altra mia documentazione medica?

La consegna della cartella clinica e/o della documentazione medica è un obbligo di legge. La direzione della struttura sanitaria (pubblica o privata) entro sette  dalla presentazione della richiesta da parte degli interessati aventi dirittoin conformità alla disciplina sull’accesso ai documenti amministrativi e a quanto previsto dal codice in materia di protezione dei dati personali, di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 – deve  fornire la documentazione sanitaria in suo possesso relativa al paziente, preferibilmente in formato elettronico;  le eventuali integrazioni sono fornite, in ogni caso, entro il termine massimo di trenta giorni dalla presentazione della suddetta richiesta.  

Nel caso di immotivato diniego alla consegna o di ingiustificato ritardo, il cittadino può sporgere formale denuncia-querela all’autorità giudiziaria per omissione di atti d’ufficio previsto all’art. 328 c.p.

“Sottoponici il tuo caso. Una volta acquisita la documentazione medica necessaria saremo in grado di darti un responso attendibile entro 10 giorni lavorativi”

Call Now Button
1
Hai dubbi o domande da farci? Usa whatsapp
Powered by